Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Il Paradiso degli Orchi
Home » Recensioni

Pagina dei contenuti


Recensioni

immagine
Cecilia M. Giampaoli

Azzorre

Neo Edizioni, Pag. 162 Euro 14,00

Sembra di esserci. Non certo per una meticolosità descrittiva, che probabilmente sortirebbe l’effetto contrario, ma per la voce di verità con cui l’autrice racconta il suo viaggio. Lo fa con la leggerezza di chi si lascia andare, di chi si apre agli incontri e alle incognite.

immagine
Livio Santoro

Piccole apocalissi

Edicola Edizioni, Pag. 78 Euro 11,00

Di che si tratta? Brani brevi, brevissimi, dei concentrati di pura eleganza stilistica, dove il senso e il non senso danzano insieme, così avvinghiati da scambiarsi spesso i ruoli davanti agli occhi del lettore, lasciandolo attonito a strologare sull’invisibile meccanismo di una così fine prestidigitazione.

immagine
Carlo Lapucci

L'arte di fare il cattivo

Graphe.it, Pag. 56 Euro 6,00

Ovvero origine, epifanie e metamorfosi dell’Orco. Qui si raccontano nascita e trasformazioni di un personaggio che ormai tendiamo a immaginare in modo piuttosto superficiale, appiattito su modelli stereotipati se non addirittura sui suggerimenti dei film di animazione. Invece, è bene saperlo, l’Orco trae origine in ambito mitologico, e basterebbe riflettere sul nome per collocarlo nel suo habitat naturale, cioè nel mondo degli inferi.

immagine
Daniele Garbuglia

Fare fuoco

Società Editrice Milanese, Pag.185 Euro 16.00

Nella ormai mia lunga esistenza posso dire di aver conosciuto ben due terroristi. Uno (a dir la verità una) di estrema sinistra e l’altro di estrema destra.

immagine
Caterina Perali

Le affacciate

Neo Edizioni, Pag. 158 Euro 14,00

Ci sono almeno due modi per affacciarsi, e li troviamo qui. Uno rientra nello stile di vita delle case di ringhiera. L’altro è il mondo dei social, dove la protagonista sta perennemente affacciata chattando con la sua amica del cuore.

immagine
Valentina Parisi

Una mappa per Kaliningrad

Exòrma, Pag. 256 Euro 15,90

Inizia come un viaggio nella memoria familiare, quello dell’autrice, che dopo la morte del nonno parte alla ricerca del campo di prigionia in cui era stato internato verso la fine della guerra. Le suggestioni dei racconti in famiglia, con le caratteristiche espressioni tratte da linguaggi diversi, lasciano presto il posto a un altro tipo di suggestione. È il fascino mortuario di un luogo che è insieme due città, diverse e contrapposte

immagine
Antonio Manzini

Ah l'amore l'amore

Sellerio, Pag. 337 Eurov 15.00

- Pronto… ciao sono Ermanno - Ciao Ermanno come va? - Bene. Hai visto la novità? - Le novità son sempre tante… - E’ uscito il nuovo romanzo di Antonio Manzini.

immagine
AA.VV.

Fanta-Scienza

Delos Digital, Pag. 271 Euro 17,00

Veramente buona l’idea di Marco Passarello. Intervistare fior fiore di scienziati impegnati sul fronte delle nuove tecnologie e proporre le interviste ad altrettanti scrittori di fantascienza, in modo che ne traessero le conseguenze in forma di racconti. E se è buona l’idea, il prodotto finito è eccellente. Interviste e racconti sono giustapposti: a ogni intervista segue il relativo racconto.

immagine
Nicoletta Vallorani

Avrai i miei occhi

Zona 42, Pag. 271 Euro 13,90

Se i romanzi venissero catalogati in base ai cinque sensi, questo sarebbe un romanzo “visivo”, e gli occhi del titolo ne sarebbero il perfetto emblema. Non si tratta solo del tratto immaginifico con cui viene evocato il contesto ambientale (e sullo scenario ci soffermeremo poi) ma del ruolo che giocano le immagini nel loro apparire e definirsi attraverso l’occhio che le guarda. Così che non c’è realtà senza raffigurazione.

immagine
Aldo Villagrossi Crotti

La zia Quintilla

Gattogrigio Editore, Pag. 117 Euro 14,56

Aldo Villagrossi Crotti è un affabulatore formidabile, forse riprende anche in questo una tradizione orale degli ebrei, da sempre narratori di storie. Da sempre sempre, intendo, cioè da tradizione biblica. Ma nel suo ultimo romanzo non dimostra solo questo, è capace di tenere e reggere la tensione del racconto dalla prima all’ultima pagina con quello che è il modo più difficile di condurre una storia, l’ironia che spesso si trasforma in una risata esplosiva.

CERCA

NEWS

RECENSIONI

ATTUALITA'

RACCONTI

SEGUICI SU

facebookyoutube