Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Il Paradiso degli Orchi
Home » Recensioni » Consigli pratici per uccidere mia suocera

Pagina dei contenuti


RECENSIONI

Giulio Perrone

Consigli pratici per uccidere mia suocera

Rizzoli, Pag. 256 Euro 18,00
immagine
Confesso che, avendo letto L’esatto contrario, mi aspettavo l’uscita di un altro giallo, con gli stessi personaggi del primo. Tanto più che lo stesso Perrone, con quell’aria sorniona che gli è propria, aveva lasciato intendere, già da quando stava presentando il primo, che ci sarebbe stato un seguito. Poi la vista del titolo in uscita, nonostante il taglio scherzoso, mi aveva confermata nell’idea, lasciandomi immaginare il cadavere di una suocera più o meno allegramente uccisa. Ma non è così. Del primo romanzo rimane la vena umoristica, che non manca mai, l’amore per il quartiere San Lorenzo a Roma, e il gusto di tratteggiare personaggi al limite del grottesco.
   Il ritratto più spettacolare da questo punto di vista è quello del famigerato Dustin, atipico padre del protagonista, mitomane e temerario giocatore d’azzardo. Rispetto ai guai di Leo, che in fin dei conti si riducono all’imbarazzo di scegliere fra le due donne della sua vita e alla necessità di soddisfare le richieste assurde del suo datore di lavoro, le disavventure in cui lo trascina il padre si presentano in modo ben più serio e, soprattutto, pericoloso.  
   Il mio curriculum con Dustin vanta già lo stipendio di tre mesi perso per una puntata “sicura, anzi sicurissima” su un cavallo che poi risultò dopato, un viaggio fino a Cefalù per l’eredità di una casa di famiglia che in realtà era stata demolita dieci anni prima e, dulcis in fundo, una fuga da un garage di Tor Marancia, con tre colpi di pistola annessi, per una partita di diamanti falsi che voleva rifilare a un criminale della zona.
   Leo lavora per un editore che, oltre a dargli manoscritti da valutare per l’eventuale pubblicazione, lo coinvolge nelle sue personali e mal riposte velleità letterarie. “Consigli pratici per uccidere mia suocera” è appunto il titolo del romanzo che sta scrivendo, e per il quale chiede spunti ai collaboratori costringendoli a inventare tragicomiche ricette per il delitto.
   Adelaide deglutisce preoccupata.
   Elena drizza subito le orecchie.
   Persino Leopardi e l’ipocondriaco sembrano rivitalizzarsi.
   Dentro questa stanza saremmo tutti più o meno disposti a uccidere chiunque per un posto fisso, figuriamoci “sua” suocera. Ora siamo concentrati come corridori ai blocchi di partenza, con le punte dei piedi piantate e pronte a scattare. 
   Oltre a questo il povero immaturo Leo, che sta vivendo una dolcissima storia d’amore con la sua giovane convivente, si ritrova inspiegabilmente implicato in una relazione con la ex moglie, donna dallo spietato senso critico ma anche dotata di una provvidenziale concretezza. Le sedute con la psicoterapeuta non lo hanno ancora aiutato a sbrogliare la matassa.
   Debole e indeciso, come una specie di Zeno dei nostri tempi, Leo non sa dire di no a nessuno, tanto meno a Dustin (così soprannominato per aver fatto, dice, da controfigura a Dustin Hoffman) che con i capelli al vento, a bordo della famosa Duetto del Laureato, fa piuttosto la parte di Gassman con l’ingenuo Trintignant nel Sorpasso. Diremo solo, per non sciupare le inevitabili sorprese, che Leo si troverà a fare da cuscinetto fra il padre e un paio di loschi individui pronti a tutto.
   Stavolta, dunque, più che immergersi nel giallo Perrone strizza l’occhio al noir, ma è solo per dare una spruzzatina di pepe a una storia che trova la sua forza nell’umorismo, nella simpatia dei personaggi, e nel gusto dell’assurdo quotidiano.

di Giovanna Repetto


icona
Gustoso


Dello stesso autore

immagine
Giulio Perrone

L'esatto contrario

Rizzoli, Pag. 228 Euro 18,50

È una gran fortuna che Perrone abbia rinunciato alla sua prima idea di mettere l’indagine in mano a un criminologo, di eleggere un tecnico a protagonista della storia. Questo, come confida agli amici, era stato il progetto a cui si era accinto in origine.

CERCA

NEWS

RECENSIONI

ATTUALITA'

RACCONTI

SEGUICI SU

facebookyoutube