Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Il Paradiso degli Orchi
Home » Archivio » De falsu creditu

Pagina dei contenuti


De falsu creditu

immagine
Jerry Tomlian

L'esercito d'un milione di scimmie

Studio Mathesis, Pag.315 Euro 23,58

L'Autore di questo libro, una specie de Il mondo di Sofia realizzato pensando alla moderna matematica e teoria dell'intelligenza artificiale, è "John Mary Chains professor" di cibernetica all'università Yale. Un paio di anni fa esordì come narratore col gradevole Hal Gore 'nd me (Pica & Feith, NewYork-Boston-Syracuse, 2005. Trad. it. La mente nuova del presidente, Longamano, Milano-Lecco, 2007), storia della sostituzione del cervello di un candidato alla presidenza degli Stati Uniti con un cervello elettronico, che però risulta essere psicopatico e maniaco sessuale, e naturalmente fa vincere al suo partito le elezioni.

immagine
Matilde Sertao

E le treppe son divine

Maracondo Editore, Pag. 190 Euro 15,00

Un evento. La riscoperta di questo romanzo "ecumenico", spartano ed essenziale già dalla copertina, dell'allora giovanissima scrittrice romana di Settecorone (aveva diciannove anni quando il libro fu pubblicato) ha fatto gridare al miracolo.
Detto così potrebbe sembrare una canzonatura (se ne risentirebbe pure il Santo Padre, che in occasione di un'udienza del mercoledì, tra le righe del suo discorso a favore della famiglia, ha elogiato l'intuizione dottrinale della Sertao

immagine
MarMàrco Lagransòla

La strònzital

Mark8 editore, Pag. 189 Euro 12,50

Spesso, troppo spesso, spessissimo, il Giovane Autore (categoria che esiste solo in Italia, e comprende anche "giovani" di sessantacinque anni), col suo libro d'esordio, pertiene a una delle seguenti categorie:
- presa per il colto: lo scrittore smania d'apparire a giorno d'ogni moderno filosofema, e perdipiù d'ostentare la sua padronanza dello scibile universale, dai miti accadici a Salvatores. Così abbonda in citazioni, rimandi, riferimenti, intertestualità che rendono il suo testo complesso quasi come il percorso d'una pratica INPS ;(T. Labranca)

immagine
Giuseppa Melozzi

Anal banal

Edizioni la Foca, Pag. 180 Euro 15,00

Ne siamo certi: tempo due mesi e il libro finirà tra i remainders o le bancarelle polverose delle grandi città a far bella mostra, nonostante tutto, delle poppe siliconate della copertina, Però noi siam bastian contrari: vale la pena darci un'occhiata, perché tra errori grammaticali e sintattici, balle inverosimili di prestazioni sessuali incredibili (qualcuno potrà dire che è tutta invidia) e doppi sensi sparsi come chicchi di grano al momento della semina, l'autobiografia della più grande attrice porno italiana degli anni 70-80 merita attenzione.

immagine
Sveva Italia

Per chi suona la carampana

Badesica Coboldi Calai Editore/trice , Pag. 119 Euro 11,00

Purtroppo ha nuociuto alla ristampa di questo racconto lungo (prima edizione Lemasse Carrare, Sotto il Ponte 1977) il successo cosmico di Va' dove ti porta il cuore. Le atmosfere sono simili, sebbene - e senza voler entrare in polemica - la qualità della scrittura e la diegèsi giungono a una tenuta sicura e talvolta stralunata, che il bessèllero della Tamaro non possiede. Eppure Sveva Italia (pseudonimo d'una scrittrice all'epoca fortemente impegnata nel sociale, ora docente di lingua e letteratura americana a Parigi 2eme)

immagine
Maria Giosé del Punto

Chiarastella. Una biografia

Punzoni Editore, Pag. 221 Euro 16,00

Tra poco più di un mese, scommettiamo, i mezzi di informazione faranno a gara per ricordare i trent'anni dalla morte di Maria Callas. Infatti nella notte tra il 15 e il 16 settembre del 1977 la grandissima, e mai superata, cantante morì in assoluta solitudine, probabilmente suicida per un'ingestione di potenti sonniferi. E con ogni probabilità saremo sommersi da operazioni editoriali discutibili che rimesteranno di sicuro nel torbido pur di accendere di nuovo l'interesse su una figura di assoluta statura professionale (basti vedere lo sciacallaggio continuo sulla principessa Diana).

immagine
Pietra Busch Aroli

Datemi un Martelli!

HealMusic, Pag.260 Euro 18,50

Gli anni Cinquanta e Sessanta hanno promosso scriteriatamente la cosiddetta "canzone di protesta", occupando ogni possibile spazio d'espressività pop, e plagiando i giovani con la diffusione di conteuti ora evaporati in mancanza di contenitore. In realtà, sia la stampa musicale, asservita al regime sinistrorso, sia i cantautori milionari e però marxisticamente prefabbricati hanno dominato ogni aspetto della nostra vita musicale, esercitando un'egemonia culturale che, dalla letteratura alle scienze umane e sociali, allo psicanalismo selvaggio, ha distrutto l'autentico sapere italico che aveva come punti d'irradiamento i Lombroso...

immagine
Irina Cikciak

Foreteller a Cheboksary

Inaudit Editore, Pag. 157 Euro 13,00

Credevamo che con la pubblicazione, da parte di Einaudi, di Terra Matta di Vincenzo Raboto, semianalfabeta siciliano che racconta cinquant'anni di storia italiana, avessimo in qualche modo riaggiustato le sorti di una letteratura vista sempre come espressione dei vinti e dei potenti. Invece l'attuale mercato editoriale, conscio di una prospettiva marcatamente popolare, audace nella sua sperimentazione linguistica, ci propone, quasi contemporaneamente, l'uscita di alcune opere di chiaro sapore sperimentale, ad un passo però, secondo alcuni, dai salottieri sciorinamenti di una borghesia in cerca di sfizi.

immagine
Papagorgio da Tolmezzo

Storia di fra' Michele minorato

AlRé, Pag. XXXIII+353 Euro 31,00

Com'è noto, e com'è valido ancor oggi, nessuna parte di un documento legale dev'esser lasciata vuota. Avveniva sicché in antico, quando avanzava spazio, ch'esso venisse riempito di mano del notaro o del leguleio, con brani di fantasia, poemi, massime o storie edificanti. E' così che s'ebbe possibile il ricupero di tanta scuola siciliana, o, per fare altro esempio, dei cortesi roveretani, asolani e cornetani.
E bene: quest'antica cronica medievale occupa proprio le pagine - dalla trentaduesima alla sessantacinquesima versus

immagine
Goffredo Popi

Non son legno di te

Architrave Editore, Pag. 212 Euro 14,80

Si aveva consuetudine, sul far della sera, prima ancor di riposar le stanche membra, addurre i pochi a suggerir di motti, a celiare, quasi come sborniati e assai rilenti. Poi quando piombava il nero e tutt'attorno ancor friniva, ma non rilucean i raggi caldi dell'astro sol, ci si rinchiudeva in fila come bestie, passo dopo passo, quasi marziale, chiamati dagli appelli, chi di madri, chi di mogli, chi di sorelle.
Popi - prima ancora di scrivere, dipinge le sue scenografie, ma con un "elan" che richiama, senz'ombra di dubbi, l'arte contadina di Federigo Tozzi

CERCA

NEWS

RECENSIONI

ATTUALITA'

RACCONTI

SEGUICI SU

facebookyoutube