Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Il Paradiso degli Orchi
Home » Racconti

Pagina dei contenuti


Racconti

immagine
Simone Quadri

La scelta

«Non capita tutti i giorni uno Speciale Pelle Ambrata!», dice alla madre, mentre il banner pubblicitario Prossime Aperture lampeggia con insistenza sullo schermo del dispositivo, «Nel bel mezzo di febbraio, poi».

immagine
Emanuele Sigismondi

La nuvola

Questo vuole essere il breve resoconto degli straordinari fatti che mi sono occorsi nei primi giorni del lug giugno di quest'anno ----- 3 giugno Stamattina mi sono recato, come ogni giorno, a lavoro.

immagine
Francesco Scardone

Un leggero sentore di pipì

Chi fosse passato di lì, ignaro, senza ombra di dubbio lo avrebbe scambiato per un groviglio di giornali appallottolati a caso chi sa da chi, chi sa quando, chi sa perché proprio in quel cantuccio sotto i portici.

immagine
Mauro Zollo

Il solito dubbio

La nebbia di fumo mi inzuppa i vestiti. Impossibile portare un bambino in un posto del genere, penso. Da qui a pochi anni rimarranno solo vecchi catarrosi, giovani strafatti di nicotina e chi come me non sa dove andare.

immagine
Fiorella Malchiodi Albedi

Trambusto nel mercato di piazza Menenio Agrippa.

Sono le sette di mattina di giovedì, la settimana prima di Natale. Nel mercato di Piazza Menenio Agrippa, Elvira ha terminato di disporre le verdure e la frutta sui banchi e comincia a servire qualche raro cliente mattiniero.

immagine
Davide Rissone

Petto d'anatra laccato.

Me ne sto qui, sdraiato sul letto della camera mentre mia moglie Michelle se ne sta di là in cucina con il professore di calcolo. Mia moglie è nata in Francia, si è trasferita a Pittsburgh quando aveva poco più di cinque anni, si è sposata con me un bel po’ di tempo dopo, quando era ormai una donna, e adesso vive con me nel Michigan.

immagine
Patrizia Rocchi

Gallardo

La Lamborghini bianca, perfetta come appena uscita dal concessionario, mi supera a velocità contenuta ma con un rombo di impazienza. Non c'è molto spazio nel sottopasso, viaggiamo quasi affiancati, le sue ruote aggressive a sinistra delle mie, i suoi cerchioni lucenti e raffinati vicino alle mie miserabili gomme, il tetto basso e il parabrezza panoramico a un metro dallo sportello della mia Fiat e per pochi secondi riesco addirittura a passare in testa alla splendida creatura dalla carrozzeria immacolata. Una Gallardo da 610 cavalli!

immagine
Lorenzo Carbone

Canzone del vento che viene dal mare

Povero, povero, povero, non riuscire nemmeno a sentire il profumo del vento che viene dal mare...

immagine
Gianluca Massimini

Stanchi

Rientrati in fretta, senza dir nulla, avevano raggiunto insieme la camera da letto. Lei aveva lasciato cadere la giacca sul divano, mentre lui aveva acceso le luci. Sicché, stanchi per la serata trascorsa, ora stavano spogliandosi.

immagine
Massimo Grisafi

Almeno una volta l'anno.

Almeno una volta l’anno, caschi il mondo, monto in macchina e vado a cercarlo. Ovunque si sia cacciato. Certe volte lo trovo nei giardini della piazzetta, altre volte nell’atrio della stazione, altre ancora alla mensa dei cappuccini.

CERCA

NEWS

ATTUALITA'

RACCONTI

SEGUICI SU

facebookyoutube