Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Il Paradiso degli Orchi
Home » Recensioni

Pagina dei contenuti


Recensioni

immagine
Yokomizo Seishi

Il detective Kindaichi

Sellerio, Pag. 208 Euro 13.00

Chi si intende di mistero sa che quello di cui stiamo parlando è un classico delitto della camera chiusa, cioè di un misfatto perpetrato in un ambiente chiuso dall’interno, con un cadavere (o più, come in questo caso dove le vittime sono due) e col responsabile sparito nel nulla.

immagine
Jack Sensolini e Luca Mazza

Riviera Napalm

Lethal Books, Pag. 240 Euro 12,00

Nessuno mi toglie dalla testa che questi due siano cresciuti collezionando le figurine degli Sgorbions (la generazione è quella), i mitici mostriciattoli che entusiasmavano i bambini illustrando una vasta gamma di condotte interessanti, come infilarsi le dita nel naso fino ad arrivare al cervello o vomitare brodaglie verdastre. Se la mia supposizione corrisponde a verità, bisogna ammettere che i ragazzi hanno tratto profitto dalla lezione.

immagine
Theodore F. Powys

La gamba sinistra.

Adelphi, Pag. 117 Euro 12.00

E ancora oggi nella terribile concretezza di queste storie riconosciamo uno dei rari scrittori metafisici del Novecento. Così dicono le note di presentazione del libro in questione

immagine
Bernie McGill

Le parole nell'aria

Bollati Boringhieri, Pag. 240 Euro 17,50

Nuala Byrne è una donna sola e vive sull’isola di Rathlin, nel braccio di mare tra l’Irlanda e la Scozia. La sua famiglia è emigrata anni prima in Canada con la promessa di mandarle un biglietto per il Nuovo Mondo. Gli anni però vanno avanti e con loro l’età e il biglietto non si vede perché le cose dall’altra parte dell’oceano non vanno bene. È per questo che Nuala accetta di sposare il sarto di Rathlin, il signor McQuaid, un uomo secco, stempiato, con il doppio dei suoi anni, che vive insieme a sua sorella Ginny, una zitella acida.

immagine
Giovanna Repetto

Icarus

Watson, Pag. 149 Euro 15.00

“Guarda che cosa ti ho portato.” Riki tende il collo incuriosito, ma quello che più trapela è il sollievo per il mio ritorno. Anche questa volta, sapendo che ero scesa in paese, ha dubitato. “Che cos’è?”

immagine
Emanuela Valentini

Grotesquerie

Dana, Pag. 335 Euro 19,95

Bellissimo libro, bisogna dirlo, prima ancora di parlare del romanzo. L’eleganza della copertina, dei risguardi neri, dell’impaginazione, hanno il timbro della qualità. Un libro che si presenta attraente, proprio come il tendone sgargiante del circo, che cattura lo sguardo già prima di aprirsi sulle piste rutilanti di luci. Rotondo. Rotondo è il circo, come la fiaba che qui si racconta, come la giostra che gira per poi riportare ogni cosa al suo posto. Come le lancette dell’orologio. Una girandola di fuochi d’artificio, che spara intorno i suoi colori. Solo che qui non vengono dispersi, ma sciorinati per essere raccolti poi nella compostezza finale di un nuovo caleidoscopio.

immagine
Marco Minicangeli

Calypso Bar

Edizioni Ensemble, Pag. 190 Euro 15,00

Leggendo questo libro dopo la trilogia della storia sporca mi è venuto da pensare che sia servito, fra l’altro, ad accompagnare dolcemente il distacco da qualcosa a cui l’autore era rimasto profondamente legato. Una specie di disassuefazione graduale. Simile è l’ambientazione (su cui torneremo fra poco), e il giornalista Massimo Foschi non può non ricordare il poliziotto Alessio Zeni, per diversi tratti della personalità (anche di questi faremo menzione) protagonista della riuscitissima trilogia (La Storia sporca, All’ombra del suo corpo, Conti in sospeso).

immagine
Uwe Timm

Un mondo migliore

Sellerio, Pag. 516 Euro 15,00

Giorni fa ho assistito ad uno spettacolo poco edificante. In una trasmissione televisiva di Rai3, e precisamente Le ragazze, una convincente Dacia Maraini raccontava i suoi esordi letterari con Moravia e i suoi particolari incontri (fra tutti Pier Paolo Pasolini) nei caffè letterari dell’epoca. E aggiungo io, punto.

immagine
Ivo Torello

La casa delle conchiglie

Edizioni Hypnos, Pag. 424 Euro 16,90

Davvero un bel romanzo. Raffinato, sontuoso, amabilmente spregiudicato. Ambientato a Parigi nella seconda metà dell’Ottocento, presenta un gustoso condensato dello spirito parigino fin de siècle, con i suoi fermenti e le sue innumerevoli contraddizioni. La fede nella razionalità e nella scienza contrapposta al gusto per il soprannaturale e per le pratiche magiche. Il puritanesimo contrapposto al libertinaggio. La rivoluzione e la reazione impegnate in una dialettica stringente che presto deflagrerà stravolgendo la Storia.

immagine
Piergiorgio Paterlini

L’amore non può farti male. Vita (e morte) di Harvey Milk.

Einaudi Ragazzi, Pag. 140 Euro 11.00

Non so voi ma a me Harvey Milk ricorda il grande Sean Penn. Intendiamoci, Milk lo si conosceva (anche se poco) per via della sua attività politica nella San Francisco degli anni settanta

CERCA

NEWS

RECENSIONI

ATTUALITA'

RACCONTI

SEGUICI SU

facebookyoutube